Ciao ragazzi!
Sì, lo so, è da tempo che non mi leggete, ma giuro che 24 ore al giorno sembrano pochissime! Il 13 settembre si avvicina e io sono sempre più spaventata. Come se non bastasse, non mi entra più nulla in testa. 😭😭😭😭😭 Direi che sono rovinata!
Nelle mie ore di relax, tuttavia, dalle 23 e 30 circa fino all’1.00, sono riuscita a leggere “La sedicesima luna” di Kami Garcia e Margaret Stohl. Ho visto prima il film, lo ammetto.

La mia reazione dopo aver iniziato il libro:

Risultati immagini per meme sognante

A proposito, siete ad Hogwarts come me? Anche quest’anno in Corvonero, ma vogliono tutti la mia presenza (!!!!!)

Ok, facciamo i seri.

Titolo originale: Beautiful Creatures
Titolo italiano: La sedicesima luna
Serie: The Caster Chronicles
Autrici: Kami Garcia e Margaret Stohl
Editore italiano: Mondadori
Prezzo: 18 € (vi avviso, è praticamente impossibile trovare la prima edizione rilegata😩😩)

Risultati immagini per la sedicesima luna copertina

 

Descrizione: Le notti di Ethan sono tormentate da strani sogni che hanno per protagonista una misteriosa e bellissima ragazza. Un giorno, nel cortile della scuola, Ethan se la ritrova davanti. È Lena Duchannes, “la ragazza nuova” appena arrivata in città, nipote di Macon Ravenwood, il vecchio eremita pazzo che vive ai confini di Gatlin. Lena è diversa da qualsiasi ragazza Ethan abbia mai incontrato, talmente diversa che a scuola viene subito emarginata. Solo lui assecondando l’inspiegabile connessione che sembra legarli, la avvicina e se ne innamora perdutamente. Ma Lena nasconde un segreto: la terribile maledizione che da generazioni perseguita la sua famiglia e che si compirà il giorno del suo sedicesimo compleanno.

“Sedici anni, sedici lune
Sedici delle tue più profonde paure
Sedici volte le mie lacrime in sogno
cadendo, cadendo attraverso il tempo…
Sedici anni, sedici lune
Nelle tue orecchie scoppi di tuoni
Sedici miglia perchè lei si avvicini
Sedici cerca quel che sedici teme..
Sedici anni sedici lune
Sedici volte hai sognato le mie paure
Sedici proverà a Vincolare le sfere
Sedici grida e solo tu le puoi udire..”

Io amo questo libro. La narrazione è in prima persona, ma non dal punto di vista di Lena, bensì da quello di Ethan. Sì, perché nonostante sia lei la Maga, nonostante sia il suo il destino di cui tutti parlano, è Ethan quello che ha il potere. Non vi parlo di magia, Ethan è un Mortale (più o meno), eppure riesce a capire e proteggere Lena come quasi nessuno riesce a fare; il suo potere è l’amore. Nonostante sappia che la vita di Lena sia complicata, decide di rimanerle accanto, lui, un tipico ragazzo di Gatlin, cittadina americana dove non succede mai nulla, eccetto le commemorazioni della Guerra Civile. In riferimento a questo, vi dico subito che il più grande desiderio di Ethan, all’inizio, è fuggire via da quella che ritiene essere una vera e propria gabbia, ma quando c’è di mezzo Lena, nessun posto gli sembra orribile. Inizia a vedere Gatlin per quello che è: un posto intriso di magia.

Ho amato questo ragazzo e lo amo anche ora, mentre leggo “La diciassettesima luna”. Perché è diverso. Perché è determinato, ma nonostante questo non nasconde le sue paure; nonostante il suo amore, non nega di avere dubbi sulla sua relazione.

Un personaggio che amerete, inoltre, è Macon, lo zio di Lena, ma non posso dirvi nulla al riguardo. Sappiate solo che, contrariamente a tutti i libri in commercio, vengono preferiti gli Incubus ai Vampiri. Infatti, ne “La sedicesima Luna”, i vampiri non esistono, e neppure le streghe. ( Dire ad una Maga che è una strega è come dire ad un ragazzo studioso che è un secchione).

Comunque io Lena non la sopporto molto. Contrariamente ad Ethan, non fa altro che piangersi addosso. Okay, lei in sostanza deve essere Reclamata. Infatti, ogni Mago a 16 anni deve scegliere tra la Luce e le Tenebre, ma la sua famiglia è maledetta: è il destino a scegliere per loro.

E Lena non fa altro che ripetere che andrà nelle Tenebre.

Risultati immagini per meme scocciata

Nonostante questo, però, devo dire che la loro storia mi ha coinvolta. Sono come due pezzi dello stesso puzzle destinati a riunirsi.

“Le farfalle nello stomaco? Che metafora idiota. Erano api assassine, piuttosto.”

Avrei tante altre cose da dirvi, ma non voglio rovinarvi la sorpresa. Sappiate solo che è assolutamente da leggere!

Voto:🎀🎀🎀🎀

Baci, E.🎀📚

Annunci